Lingue disponibili, Available languages it en

e_mob 2018

2^ Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica.

Presso: Piazza città di Lombardia, Milano

INGRESSO GRATUITO A TUTTI

PAGINA IN AGGIORNAMENTO. PROGRAMMA PROVVISORIO

Sono aperte le iscrizioni al convegno. Per accedere la registrazione è obbligatoria.

GIOVEDI’ 27 SETTEMBRE

}

9:00 – 9:30

 

Sala BIAGI

 

Registrazione e welcome coffee

Rinfresco per il pubblico partecipante. E’ un’occasione anche per i sindaci di conoscere le altre pubbliche amministrazioni coinvolte.
}

9:30 – 10:30

 

Sala biagi

 

Presentazione della Conferenza Nazionale della Mobilità elettrica 

Chairman: Giancarlo Morandi – Comitato Promotore Presidente di COBAT

Saluti istituzionali 

Con la presenza di:
Giuseppe Sala – Sindaco di Milano
Attilio Fontana – Governatore della Regione Lombardia
Carlo Sangalli – Presidente Camera di commercio Milano MonzaBrianza Lodi
}

10.30 - 12.30

 

sala biagi

 

Presentazione linee guida

Chairman: Antonio De Caro – Presidente ANCI e Sindaco di Bari
Presentazione della linee guida approvate dai gruppi di lavoro della carta metropolitana dell’elettromobilità
A cura di:
Irene Priolo – Assessore comune di Bologna;
Maria La Pietra – Assessore comune di Torino
Stefano Giorgietti – Assessore comune di Firenze
Dino De Simone – Assessore comune di Varese
Renato Boraso – Assessore comune di Venezia
Marco Granelli – Assessore comune di Milano
}

12:30 – 13:00

 

Sala biagi

 

Approvazione del documento finale della 2^ conferenza nazionale

Conclusioni: presidenza del Consiglio dei Ministri

 

13.00 – 14.00 Pausa Pranzo

}

14.00 – 16.30

 

Sala biagi

 

Politiche a sostegno della Mobilità elettrica 

Chairman: Camillo Piazza – Comitato Promotore e Presidente di Class (Comitato per L’Ambiente e lo Sviluppo Sostenibile)
Apertura: Claudia Maria Terzi – Assessore alla Mobilità Regione Lombardia
FUELLING ITALY’S FUTURE: gli impatti socio economici della transizione verso una mobilità a basse emissioni in Italia al 2030 e al 2050

A cura di: European Climate Foundation e Transport & Environment

}

16.30 - 19.30

 

sala biagi

 

I rappresentanti del comitati promotore

Chairman: Camillo Piazza – Comitato Promotore e Presidente di Class (Comitato per L’Ambiente e lo Sviluppo Sostenibile)
I rappresentanti del comitato promotore:
Francesco Venturini – CEO Enel X e Motus E
Valerio Camerano – CEO A2A
Stefano Venier – CEO Hera SpA
Jean-Bernard Lévy – Presidente EDISON
Fabrizio Lorenz  – Presidente ITAS mutua Assicurazione
I rappresentanti del comitato scientifico:
Stefano Besseghini – Presidente e AD di RSE S.p.A
Giovanni Valotti  – Presidente UTILITALIA
Luca Bianchi  – Presidente di A.T.M. S.p.A. Milano
Valentino Sevino – Direttore settore mobilità AMAT srl
Pietro Menga  – Presidente Cei-Cives
Rappresentante Elettricità Futura
Rappresentante ANCMA
Rappresentante Adiconsum
Rappresentante ASSTRA
Rappresentante AMSA

Conclusioni: Ministero dello Sviluppo economico e Ministero dell’Ambiente

}

19.30 – 20:00

 

Sala laterale biagi

 

Aperitivo

 

VENERDI’ 28 SETTEMBRE

}

9:00 – 9:30

 

Sala biagi

 

Registrazione e welcome coffee

IN FASE DI ELABORAZIONE

sala biagi

 

Ricerca e Innovazione nei sistemi di mobilità elettrica

Parte I – (*) Organizzato con ingegneri, architetti e geometri, sono stati richiesti crediti formativi.
}

9.30 - 11.00

 

Modalità e sistemi di pagamento dei servizi di mobilità (*)

Nei luoghi pubblici sono ci sono diverse tipologie di pagamento e diversi metodi per ottenere l’erogazione dell’energia elettrica per finalità di ricarica. Come recita la direttiva europea 2014/94/EU, è necessario porre l’utente al centro permettendogli il pagamento contestuale del servizio di ricarica senza la necessità di stipulare contratti, come già avviene nelle stazioni di servizio per il rifornimento del carburante. Numerose sono le proposte fatte dai vari attori di settore per favorire l’accessibilità alle infrastrutture di ricarica e l’interoperabilità tra i diversi settori. Scopo di questo workshop è quello di entrare nel merito analizzando le varie proposte disponibili.

In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 2

Moderatore R.S.E.

}

11.30 - 13.00

 

Elettrificazione delle flotte dei veicoli di polizia urbana/Uffici tecnici e adeguamento del codice della strada

Verranno proposti esempi virtuosi di pubbliche amministrazioni che hanno già svolto il cambio generazionale dei veicoli della vigilanza urbana in elettrico, dimostrandone gli effettivi vantaggi economici. Verrà inoltre trattato il tema dell’adeguamento del codice della strada che attualmente non include specifiche indicazioni per la mobilità elettrica, in tutte le sue forme. Spesso i simboli utilizzati per la sosta di ricarica sono inventati. Si sta cercando di trovare soluzioni adeguate favorendo la mobilità sostenibile attraverso l’esperienza dei comuni promotori e sottoscrittori della Carta Metropolitana e le soluzioni trovate verranno proposte per le modifiche del nuovo codice della strada. Sarà presentato, infine, il vademecum per gli utilizzatori e controllori pubblici dei mezzi e dei servizi ad essi collegati, in modo che si possa aumentare la conoscenza e l’informativa sulla normativa, anche per prevenire eventuali abusi nella forma più corretta. Attraverso l’esperienza del Comune di Milano, si identificano una serie di problematiche sull’uso delle aree adibite alla sosta di ricarica delle auto elettriche: dall’identificazione degli spazi specifici, al comportamento sanzionato in caso di difformità di utilizzo.

In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 2

Moderatore Comune di Milano – affiancato dai Comuni di Milano/Torino/Firenze/Bologna/Varese e ANCMA

sala solesin

 

Soluzioni sostenibili per le municipalità

Parte I
}

9.30 - 11.00

 

Ricarica “ad accesso pubblico e privato” e regolamenti comunali, norme, scomputo oneri (*)

I sistemi di ricarica che verranno installati nei box privati o condominiali, nelle aree di parcheggio aziendali e nelle stazioni di servizio, rappresentano una componente fondamentale per abilitare l’utilizzo quotidiano dei veicoli elettrici. Verranno illustrati gli iter autorizzativi e le attività preliminari alle installazioni di infrastrutture in luogo pubblico e privato. Si presenteranno le linee guida, criteri, le procedure per la manifestazione d’interesse e il regolamento comunale per l’installazione delle colonne sul suolo pubblico in modo da garantire uniformità e partecipazione di tutte le aziende interessate.

In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 2

Moderatore: ANCI affiancato da Comune di Milano con supporto di Regione Lombardia, Comune Torino, Bologna, Firenze, Varese e Camera di Commercio di Milano/ Lodi/ Monza Brianza.

}

11.30 - 13.00

 

Veicoli di prossimità per la gestione di servizi pubblici Locali

I NEV (Veicoli Elettrici di Prossimità/Quartiere) rappresentano una fetta di quei veicoli elettrici che non necessitano di lunghi tragitti. Sono sviluppati per diversi servizi, che spaziano dalla pulizia delle strade, alla raccolta differenziata dei rifiuti, al trasporto merci, alla consegna di posta e pacchi. I comuni devono favorire l’utilizzo di questi mezzi sia per contribuire alla riduzione dell’inquinamento atmosferico e sia anche di quello acustico (si pensi ai turni notturni di raccolta delle materie seconde). Le PA possono e devono introdurre dei parametri e una maggiore attenzione nelle gare / Bandi pubblici di affidamento/gestione dei servizi ad imprese/aziende che utilizzano mezzi elettrici per lo svolgimento del servizio.

In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 3

Possibili relatori: Gruppo HERA, AMSA e UTILITALIA

Coordina: UTILITALIA

13.00 – 14.30 Pausa Pranzo

sala biagi

 

Ricerca e Innovazione nei sistemi di mobilità elettrica

Parte II
}

14.30 - 16.00

 

Batterie: second life, riuso e riciclo (*)

Batterie: second life, LCA e relativo impatto ambientale, facciamo luce sulla provenienza del Litio e del Cobalto. Riuso e Riciclo. Le auto elettriche come “centrali di energia”

La vita delle batterie dei veicoli elettrici è maggiore della vita dei veicoli stessi, quindi le stesse possono essere riutilizzate per altre applicazioni “second life” come ad esempio per assorbire gli eccessi di produzione e fornire energia in caso di carenza di offerta di generazione rinnovabile.  L’introduzione di fonti rinnovabili crea un forte squilibrio in rete, poiché sono fonti discontinue con picchi di produzione non sempre corrispondenti con i consumi. Per tale ragione si devono usare tutti i mezzi necessari, più economici, per ridurre questa sovraproduzione e le batterie possono essere una risorsa. Nel prossimo futuro verrà standardizzato l’uso di colonnine bidirezionali che utilizzeranno i veicoli elettrici in sosta, collegati per la ricarica, per accumuli temporanei.

In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 2

Moderatore: COBAT

}

16.30 - 18.00

 

Innovazione del trasporto pubblico locale

Usare i mezzi pubblici ha molti vantaggi, e poche controindicazioni. Eppure molti continuano a preferire l’auto privata per i propri spostamenti accampando varie scuse (lontananza dalle fermate, poca sicurezza, mancanza di mezzi nella zona, lentezza, poco affidabili…) o semplicemente perché è considerata più comoda. Nelle grandi città, a parte qualche caso, il grado di efficienza del trasporto pubblico è elevato, anche se esistono ancora difficoltà strutturali di collegamento tra i piccoli centri dell’hinterland e le metropoli. Il trasporto pubblico metropolitano ha la possibilità e deve essere utilizzato come mezzo per favorire intermodalità con i veicoli privati e per ridurre drasticamente il congestionamento delle aree urbane densamente abitate. La mobilità elettrica nel TPL rappresenta un ulteriore  potenziamento dell’utilizzo del mezzo pubblico, anche per la drastica riduzione dell’impatto ambientale, del rumore a medio e lungo termine, dei costi di gestione delle flotte del trasporto pubblico.

In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 3

Moderatore: A.T.M. Milano

sala solesin

 

Soluzioni sostenibili per le municipalità

Parte II
}

14.30 - 16.00

 

Logistica urbana e ultimo miglio. Sharing e condivisione dei mezzi di trasporto (*)

La mobilità elettrica offre diversi vantaggi, in particolare per la ridotta emissione di rumore e vibrazioni, rendendola adatta anche ad utilizzo nelle fasce d’orario notturne e nelle zone a traffico limitato (ZTL). L’autonomia dei mezzi, tuttavia, può non essere sufficiente a garantire la copertura del servizio senza ricariche intermedie. E’ dunque opportuno prevedere, oltre alle indispensabili ricariche notturne presso i centri logistici delle aziende, anche ricariche in punti di ricarica di potenza “elevata”, da utilizzarsi sia nell’attività diurna, sia per le consegne/ritiri in orari notturni. Questi possono essere convenientemente posizionati presso centri di carico/scarico merci. La scelta di Milano, ad esempio, di regolamentare l’accesso dei mezzi di trasporto delle merci nella zona ZTL è stata positiva e deve essere esportata anche in altri contesti.

Anche il settore dello sharing ha preso piede ed iniziano ad essere sperimentati interventi di condivisione del mezzo di trasporto, con risultati estremamente incoraggianti sia come servizi a flusso libero e sia come sperimentazioni di servizi corporate e/o condominiale, che, oltre a permettere il superamento di eventuali diffidenze da parte dell’utenza costituiranno la base di future innovazioni nel campo della mobilità elettrica.

E’ importante il coinvolgimento dei responsabili dei Fleet Manager e dei Mobility Manager che gestiscono le flotte aziendali per affiancarli al passaggio previsto dell’entrata in scena del nuovo protocollo WLTP per il calcolo dei consumi alla “ruota” delle emissioni e il progressivo messa al bando dei veicoli a gasolio che sono attualmente utilizzati, valutare i fabbisogni di singole realtà e comprendere la penetrazione dei veicoli elettrici e dei veicoli in sharing nelle loro realtà.

In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 3

Coordina: Valentino Sevino (AMAT)

}

16.30 - 18.00

 

Mobilità dolce e lacuale

Vi sono fette importanti di mobilità, come la mobilità dolce (piedi e in bicicletta) e lacuale che, grazie al loro impatto ambientale nullo, devono essere promosse e sostenute a prescindere. Una Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica, promossa dagli enti locali, non può prescindere dall’affrontare con forza e determinazione questo settore. Non esiste inoltre solo la mobilità elettrica a 4 ruote, ma anche quella ciclistica, motoristica, lacustre (per chi vive in prossimità dei grandi laghi del nord) e persino l’utilizzo della modalità elettrica nel campo agricolo. Alcune sono già mature: la ciclistica e la motoristica, mentre quella nautica e quella agricola danno segnali incoraggianti. Grazie alle nuove generazioni di batterie, anche sempre meno costose, si sono sviluppati motori in grado di equipaggiare una bicicletta ed un fuoribordo con una riduzione di peso elevato. Ormai quasi tutte le grandi navi da crociera sono costruite per ormeggiare ai porti utilizzando l’elettricità della rete e quindi è un settore che comincia ad essere attento all’innovazione.

In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 4

Coordina: Michele Moretti (ANCMA) e Regione Lombardia

SABATO 29 SETTEMBRE

}

Dalle 9.00

 

parcheggio di via Gerolamo Cardano a MILANO

 

Raduno dei possessori di veicoli elettrici 

Raduno dei veicoli elettrici presso via Gerolamo Cardano

Raduno a Milano

}

10.30 - 12.00

 

piazza città di lombardia

 

Il Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli “Incontra e ascolta il popolo dell’elettrico”

Domande e risposte riguardo le azioni e gli interventi a favore della mobilità elettrica da parte del Governo.

A cura del Comune di Torino / Class onlus / Altro Consumo
}

14:00

 

SALA BIAGI

 

Seminari

Incentivi diretti ed indiretti per la mobilità elettrica. Agevolazioni/ convenzioni, assicurazioni dedicati/ sistemi privati di produzione ed accumulo energetico, Carta/codice etico dei Consumatori /Servizi e degli acquisti, etc.

A cura di ITAS MUTUA ASSICURAZIONE ADICONSUM e CEI-CIVES

2020 / 2030: quali modelli/ auto/ mezzi avremo sulle nostre strade?

A cura degli espositori e sponsor presenti ad Emob2018

 

}

19:00

 

SALA BIAGI

 

CHIUSURA della seconda Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica e arrivederci al 2019

 

 

Resta in contatto

Tieniti aggiornato su tutte le novità, i programmi e gli eventi sulla mobilità elettrica!

Leggi la privacy

Iscriviti ora!

Share This