Tutelare i più indigenti e favorire la mobilità elettrica

Introdurre l’ecotassa a partire dalle auto con emissioni con 150 grammi/km e destinare gli incentivi ai modelli con rilascio di CO2 inferiore ai 70 grammi/km. Il tutto riservando almeno il 25% dei contributi concessi alle sole vetture elettriche.

È la proposta del rappresentante di e_mob, il coordinamento dei promotori della mobilità elettrica, all’incontro con i rappresentanti del Governo per discutere sul provvedimento per introdurre un sistema di bonus/malus ambientale nel settore dell’auto.

 Un sovrapprezzo oltre i 150 grammi/km

“L’idea dell’ecotassa – spiega il coordinatore di e_mob, Camillo Piazza – è giusta, tanto che l’abbiamo elaborata, promossa e presentata durante le due edizione della Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica. Meno efficace pare la ripartizione dei bonus/malus. Sul fronte malus riteniamo opportuno fare partire la tassa sulle vetture con emissioni di almeno 150 grammi/km, limite che escluderebbe dal sovrapprezzo dell’ecotassa i modelli più economici scelti dalle famiglie con minore disponibilità economica. Inoltre, il limite di 150 grammi esclude dal malus circa l’80% delle auto sul mercato concentrando la tassa soltanto sui modelli a maggiore impatto ambientale”.

 Malus per auto inquinanti

Emissioni CO2 (g/km)

Proposta Governo (euro)

Proposta e_mob (euro)

110-119

150

0

120-129

300

0

130-139

400

0

140-149

500

0

150-159

1.000

300

160-174

1.500

500

175-189

2.000

1.500

190-249

2.500

2.000

Oltre 250

3.000

2.500

 

Agevolazioni per le auto fino a 70 grammi/km

Quanto agli incentivi, l’idea di e_mob sarebbe di concedere contributi soltanto alle vetture elettriche. “Le agevolazioni -prosegue Piazza- hanno senso se servono a sostenere tecnologie emergenti con qualità ambientali, ma ancora poco competitive sul piano economico. Viceversa, sono poco efficaci per aiutare tecnologie già consolidate. Può essere comunque utile includere modelli con le tecnologie tradizionali per favorire il rinnovo del parco circolante con vetture più moderne e meno inquinanti”.

Un ragionamento che porta a una proposta dove i modelli con emissioni inferiori ai 20 grammi/km percepiscono un contributo sostanzioso in grado di rendere effettivamente più appetibile l’acquisto di un’auto elettrica. Altri incentivi più contenuti sono destinati ai modelli con emissioni fino a 70 grammi/km. Inoltre, e_mob chiede che almeno una quota del 25% dei contributi elargiti sia destinata esclusivamente alle vetture elettriche per evitare, come successo in passato, che gli incentivi vengano esauriti dai modelli tradizionali.

Bonus per auto ecologiche

Emissioni CO2 (g/km)

Proposta Governo (euro)

Proposta e_mob (euro)

0-19

6.000

8.000

20-69

3.000

3.000

70-90

1.500

0

Share This